venerdì 11 agosto 2017

MAFIA NEL GARGANO: BUONGIORNO DA ..FACCIAMO LA CONOSCENZA!!

"Trecento omicidi negli ultimi 30 anni di cui l’80% rimasti impuniti. Sono questi i numeri della «mafia garganica», assunta agli onori della cronaca nazionale negli ultimi giorni, dopo il feroce agguato di San Marco in Lamis che ha lasciato per terra quattro morti, tra cui il potente boss Romito.
Numeri confermati dal procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti, che ammette un qualcosa che non può più essere accettato: considerare la mafia garganica minoritaria, di serie B, rispetto a quella siciliana, alla n’drangheta, alla Sacra Corona Unita, e alla camorra della quale, anche per la vicinanza geografica, era considerata una costola.E la società,la societa' civile???
«Nell’ultimo processo celebrato a Foggia, condotto dalla Procura distrettuale di Bari per una catena enorme di estorsioni, non si è registrata la partecipazione della società civile. Il Comune di Foggia non si è nemmeno costituito parte civile del processo e questo è un segnale estremamente negativo che va stigmatizzato».
DAL 28 APRILE AD OGGI ci sono stati 12 omicidi e una persona sparita nel Gargano: un morto ogni 6-7 giorni, «eppure in Italia nessuno lo sa», denuncia l’ex questore di Foggia Silvis, per il quale «è arrivato il momento che la gente sappia delle quarta mafia tanto sanguinaria quanto mancante di collaboratori di giustizia perché si ha paura di pagare con la vita la collaborazione». Una mafia, aggiunge Silvis, «che può crescere e diventare ancora più pericolosa».
Ad aprile scorso è stata aperta una sezione del Ros a Foggia che mancava, con la Procura distrettuale di Bari che continua ad offrire un supporto logistico alle indagini su tutto il Gargano.
Allora sappiavatelo tutti..Abbiamo fatto la conoscenza con una nuova mafia..Cioè che e' vecchia ma chi se la cagava ecco."